Nsaláta di prúppu | Insalata di polpo

Insalata di polipo semplice @vicaincucina

L’insalata di polpo è un antipasto di mare che può essere servito anche come secondo piatto. In Sicilia la chiamiamo Nsaláta di prúppu (púrpo, prúpu, prúppo).

DESCRIZIONE: La ricetta tradizionale siciliana chiede l’uso di pochissimi ingredienti di qualità: polpo fresco (preferibilmente sbattuto sugli scogli), olio extravergine d’oliva, suco di limone, sale, pepe e abbondante prezzemolo trito. Ci sono le altre versioni dove l’insalata di polpo viene arricchita con patate, olive, capperi, aglio, pomodori secchi etc. Più giù vedrai passo passo come realizzare un’insalata di polpo davvero squisita, scoprirai inoltre utili consigli e trucchi su come cucinare il polpo per ottenere la sua carne tenerissima.

COTTURA DEL POLPO – TRUCCHI E CONSIGLI

Perché i polpi siano più teneri alla cottura, vanno battuti in modo da “frollarne” la carne – oggi questa operazione dovrebbe essere effettuata dal pescivendolo, prima della messa in vendita. Altrimenti lo puoi fare tu stesso a casa sbattendo i polpi sul tavolo di cucina oppure tirando colpi con il mattarello. Un altro segreto (ormai noto) per ottenere il polpo morbido è lasciarlo per 30 minuti nella sua acqua di cottura a fine ebollizione, funziona! Fai bollire il polpo dentro un recipiente alto, in modo di non toccare il polpo durante la schiumatura.

INGREDIENTI, DOSI E TEMPI DI PREPARAZIONE:


INGREDIENTI:
1 kg di polpi
2 l di acqua
1 cucchiaio abbondante di sale grosso
4 rametti di prezzemolo
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 limone BIO (il succo)
sale e pepe (quanto basta)
DOSI E TEMPI DI PREPARAZIONE:
🍴 DOSI: 4
🕓 PREPARAZIONE: 10 min + 30 min in ammollo
🕓 COTTURA: 30 min
🔧 DIFFICOLTÀ: Bassa
🌿 STAGIONE (polpo): Tutto l’anno tranne gennaio, marzo ed agosto

🎥 CLICCA QUI per vedere nei dettagli la video ricetta sul mio canale YouTube.


📷 Prova questa ricetta, scatta una foto, pubblicala su Instagram e tagga #vicaincucina.


💬 Ci sei su Pinterest? Se hai provato questa ricetta lasciami una recensione o una foto 👉🏽 QUI cliccando sul tasto “✔️Provato!

Ingredienti Insalata di Polipo Originale - Ricetta di @vicaincucina

COME PULIRE IL POLPO:

1. Pulisci la sacca del polpo senza separarla dai tentacoli, rovesciandola ed eliminando le interiora. Risistema poi il corpo nella posizione originale. Con un coltello asporta gli occhi.

2. Spingendo con le dita, elimina il rostro. In ultimo, spella sia i tentacoli che la sacca.

3. Frolla un poco il polpo battendolo con un utensile da cucina, in modo che la carne non risulti eccessivamente dura dopo la cottura.

4. Prima di cucinare il polpo (secondo ricetta) non dimenticare di sciacquarlo sotto acqua corrente.

PROCEDIMENTO RICETTA:

1. Pulire i polpi e tuffali in acqua bollente dove li farai cuocere per circa 20-30 minuti (secondo taglia) in lieve bollore. Schiuma ogni volta che necessario facendo attenzione a non toccare il polpo.

2. Spegnere la fiamma e lasciare il polpo a coperchio chiuso nella sua acqua di cottura per 20-30 minuti (sempre in base alla grandezza del polpo) in questo modo otterrai una carne morbidissima!

3. Scola, taglia a piccoli pezzettini e condirli con olio d’oliva, succo di limone, sale, pepe e abbondante prezzemolo trito. L’insalata va servita subito appena fatta, a temperatura ambiente.

4. COME CONSERVARE IL POLPO: I polpi, una volta puliti, si possono conservano crudi o cotti, in frigorifero per 2 giorni o congelati per 3 mesi. Io vi consiglio di acquistarli freschi e consumarli al momento.

Insalata di polipo @vicaincucina

PIN IT:

Insalata di polipo alla siciliana Ricetta tradizionale semplice @vicaincucina

INSALATA DI POLPO VIDEO RICETTA:

CURIOSITÀ SUL POLPO:

Anticamente i pescatori sbattevano i polpi sugli scogli e una volta portati a casa le donne li cucinavano e veniva una carne morbidissima! Ancora oggi c’è chi lo fa, ed è sicuramente il modo migliore per ottenere un polpo tenerissimo. — Animale misterioso, si ritiene che un suo tentacolo strappato e buttato subito in mare rigeneri un altro polpo. Il suo opercolo, portato in una collana, preserva dal pterigio, il cosiddetto polpo dell’occhio. — Per il polpo del naso la medicina popolare vuole che si lessino due polpi: uno lo mangerà l’ammalato e l’altro lo si appenderà al soffitto; quando quest’ultimo sarà divenuto secco, anche il polpo del naso si sarà disseccato.
 

Scrivi un commento:

VISUALIZZAZIONI 5.094