Cozze gratinate

Cozze gratinate ricetta con foto passo passo @vicaincucina

Le cozze gratinate rappresentano un delizioso antipasto di mare tipico di tutto il sud Italia gradito sia dai grandi che piccini. Nella riuscita di questa ricetta sarà essenziale acquistare cozze freschissime di ottima qualità.

DESCRIZIONE: Il procedimento di preparazione è molto semplice: dopo averle lavate si raschiano bene le cozze e si cucinano a fiamma alta dentro un tegame coperto fino all’apertura, poi vengono divise;


Il guscio col mollusco viene riempito da un delizioso composto formato da mollica di pane fresco, pepato (pecorino o al limite parmigiano), aglio, prezzemolo, pomodorini, olio extravergine d’oliva di qualità, il tutto insaporito dal liquido di cottura delle cozze.

📝 INGREDIENTI, DOSI E TEMPI DI PREPARAZIONE:


🍴 Dosi 🕓 Preparazione 🕓 Cottura
6 20 min 15 min

  • 1,600 kg di cozze freschissime (circa 65 cozze)
  • 280 g di mollica di pane fresco
  • 60 g di formaggio pepato siciliano
  • 60 g di parmigiano
  • 6 pomodori piccadilly (circa 240 g)
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva

🍷 Vini consigliati: Riviera Ligure di Ponente Pigato DOC, Gravina DOC, Trebbiano d’Abruzzo

COME PULIRE BENE LE COZZE:

  • Eliminare quelle rotte o aperte perché probabilmente sono morte e potrebbero compromettere il sapore delle altre e raccogliere quelle integre in un contenitore.
  • Togliere il filamento che sporge lateralmente tirandolo via con le dita.
  • È importante pulire bene le cozze: potete raschiare la superficie con un coltellino o, meglio, una spazzola di metallo.
  • Mettere le cozze in una ciotola e sciacquarle sotto l’acqua corrente strofinando le une con le altre aiutandovi con le mani.
  • Le cozze sono pronte al utilizzo. Si possono utilizzare sia crude (aperte con l’ aiuto di un coltellino (ma è una tecnica piuttosto difficile), oppure si fanno cuocere a fiamma dolce in un largo tegame (purché non si cuociano troppo a lungo altrimenti risulteranno troppo asciutte e gommose).

PROCEDIMENTO:

Pulire bene le cozze e mettile dentro una pentola dai bordi alti insieme ad un bicchiere d’acqua. Metti il coperchio e lascia cuocere a fiamma vivace per circa 5 minuti o affinché tutte le cozze non si saranno aperte. Non appena sono pronte lasciale intiepidire e staccare il guscio vuoto di tutte le cozze lasciando solo il guscio con il mollusco attaccato.

Come si puliscono le cozze?

Prepara il ripieno: dentro una larga ciotola unisci alla mollica di pane fresco il prezzemolo tagliato finemente, i pomodorini privi di semi e tagliati a cubetti, un filo d’olio extravergine d’oliva e il pepato grattugiato finemente. Non salare, segui il procedimento.

Mollica condita per le cozze ripiene

Filtra il liquido di cottura delle cozze e insaporire il composto di mollica con circa 100 ml di liquido, non di più. Unisci a filo ancora un po’ d’olio extravergine di oliva, una macinata di pepe nero ed amalgama bene il tutto. Assaggia e se il ripieno ti sembra insipido, aggiungi un po’ di sale.

Riempi il gusci con il composto di mollica, a tuo piacimento; c’è chi ama il ripieno abbondante e c’è chi ne preferisce poco. Man mano che riempi le cozze posizionale dentro una teglia grande.

Inforna le cozze nel forno preriscaldato a 200°C in modalità grill per 10 minuti o affinché diventeranno dorate. Servire le cozze gratinate calde.

Tempo cottura cozze gratinate. Ricetta cozze gratinate blog @vicaincucina

CURIOSITÀ: La maggior parte dei mitili reperibili in commercio proviene da allevamenti sparsi in tutta Italia come quello di Taranto, il più grande a livello mondiale, di Ancona, del Gargano, Messina e La Spezia. Il mitile selvatico ha un sapore decisamente superiore rispetto a quello di allevamento e a seconda del luogo di nascita cambia anche il nome, lungo le coste del Monte Conero, ad Ancona, si trovano i rinomati ‘moscioli’, in Sicilia le prelibate ‘cozzole’, in Veneto sono denominati ‘peocio’, in Liguria ‘muscolo’.

✉ RICETTE VIA E-MAIL: È UN SERVIZIO GRATUITO E PUOI CANCELLARTI DALLA RICEZIONE IN OGNI MOMENTO:

Scrivi un commento:

 

VISUALIZZAZIONI 7.561